E-commerce e logistica: l’intervento del Presidente del FLC al Richmond Forum di Rimini

Oltre 2 milioni di nuovi e-shopper da gennaio 2020, di cui 1,3 milioni approdati sulle piattaforme di acquisto di digitale proprio nel periodo di esplosione della pandemia. Sono questi i dati di un fenomeno già in forte espansione e che la crisi sanitaria da Covid-19 ha ulteriormente accelerato: parliamo dell’e-commerce.

Con il lockdown e le serrande dei negozi abbassate, le abitudini di acquisto degli italiani sono cambiate, spostandosi sempre di più verso il mondo degli acquisti online. Anche nella fase post Covid, però, il trend non accenna ad arrestarsi. Nonostante un lieve calo del fatturato per il settore dello shopping online, dovuto al crollo dell’acquisto di servizi, la vendita online di merci fisiche  ha segnato un aumento del 31%, pari ad un incremento di fatturato di oltre 5,5 miliardi di euro, mentre la frequenza di acquisto online post lockdown è cresciuta del 79%.

L’e-commerce sta dunque raggiungendo il mercato di massa, ma quale è l’impatto di questo fenomeno sull’intera supply chain e quale ruolo gioca la logistica in questo processo?

Proprio di questo ha parlato il Presidente del Freight Leaders Council, Massimo Marciani, durante il suo intervento al Richmond E-commerce Forum di Rimini dal tema “e-commerce e logistica: un binomio indissolubile anche nel post Covid-19”.

Per rivedere l’intervento integrale clicca qui o visita il nostro canale YouTube.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn