Logistica. Il Freight Leaders Council chiede tempi rapidi per il piano.

«Le linee del Piano Nazionale della Logistica elaborate dal sottosegretario Bartolomeo Giachino costituiscono un importante passo avanti verso il recupero di quel gap di efficienza del settore che costa al sistema 4 miliardi di euro l’anno». Lo ha dichiarato la presidente del Freight Leaders Council, Roberta Gili, commentando la stesura definitiva del documento.

«L’ampiezza della visione sull’intero mondo del trasporti», ha proseguito Roberta Gili, «frutto di un metodo concertativo che ha permesso a tutti i soggetti protagonisti del settore di evidenziare i punti di criticità del sistema, è alla base di un’analisi che coglie nei nodi di collegamento il punto principale su cui agire, ma non trascura né interventi a sostegno di importanti segmenti del trasporto merci, come il combinato terrestre e marittimo, né misure atte a riequilibrare il rapporto tra le modalità, né azioni che agiscano sul mercato dell’offerta di trasporto al fine di renderla più strutturata e competitiva».

«Ma il pregio principale del documento», ha concluso la presidente del Freight Leaders Council, «è nella sua operatività: l’elencazione – motivata – di 51 azioni specifiche per attuare il Piano sono un’indicazione precisa e ineludibile che ci auguriamo venga seguita in tempi rapidi e con strumenti efficaci, per raggiungere un obiettivo da tutti condiviso a parole, ma molto spesso negato dai fatti: l’ottimizzazione del sistema logistico nazionale».

Questo Articolo ha 0 Commenti

Lascia un Commento





*