Informatica e logistica: il Quaderno 21 del FLC presentato il 9 giugno a Roma

Un maggiore impiego dell’informatica nel trasporto delle merci potrebbe ridurre i costi, aumentare l’operatività, ottimizzare i viaggi a vuoto, alzare i livelli di sicurezza nella circolazione e nel trasporto di merci pericolose. L’informatica, dunque va considerata come una quinta modalità di trasporto, ma in Italia stenta a diffondersi, non tanto per arretratezza delle tecnologie (che in realtà sono disponibili e sottoutilizzate), quanto per una cultura logistica «ancora latitante», di un mercato logistico «estremamente frammentato», della mancanza di comunicazione lungo la filiera, dell’assenza di una governance che gestisca e coordini i processi.

È quanto emerge dal Quaderno n.21 del Freight Leaders Council, che sarà presentato, giovedì 9 giugno, alle ore 10, con un convegno che si svolgerà a Roma, nel Tempio di Adriano, alla presenza di operatori del settore, esperti e autorità. Le conclusioni saranno tratte dal sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti e presidente della Consulta per la logistica e l’autotrasporto, Bartolomeo Giachino.

 

In allegato l’invito al convegno

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
1991-2021 FLC compie trent’anni
Iscriviti alla nostra newsletter!