Il FLC Young cresce: ambiente, digitale, business e modelli di distribuzione tra i temi da studiare nei prossimi mesi

Nuove scelte di consumo, modelli di business in evoluzione, sfide ambientali e digitali. Sono questi i temi su cui si concentreranno nei prossimi mesi i giovani logistici che si muovono nell’ambito del FLC Young, l’associazione composta da under 35, nata all’interno del Freight Leaders Council. Cresciuta inoltre nelle ultime settimane grazie all’ingresso di tre nuovi membri: Martina e Matteo Ruggeri e Sabina Harizaj.

L’ultima assemblea, convocata l’8 luglio scorso dal presidente Faustino Musicco, ha dato l’avvio a quattro gruppi di lavoro nei quali i membri provenienti da ambiti diversi, ma accumunati dall’esperienza nella logistica, potremmo confrontarsi e concentrarsi nello studio di nuovissimi trend che stanno cambiando radicalmente il settore.

E-commerce e scelte di consumo” è il primo working group coordinato da Gabriele Pistilli che affronterà il nodo dei costi di spedizione e l’impatto sulle scelte degli utenti. “Logistica e sfide ambientali” è il tema del secondo gruppo, coordinato da Enrico Pulvirenti: prenderà in esame le soluzioni per la sostenibilità nella distribuzione primaria e gli obiettivi internazionali di riduzione delle emissioni. Il terzo working group “Logistica e sfide della digitalizzazione”, coordinato da Eleonora Fusetti Conti, ha l’obiettivo di avviare un confronto tra l’Italia e l’Europa in materia di digitalizzazione. Infine, “Modelli di business, collaborazione e competitività nel settore logistico italiano” è il tema del quarto gruppo di lavoro coordinato da Sabina Harizaj con l’obiettivo di prendere in esame la costituzione delle reti d’impresa nel panorama italiano e nuovi modelli di competitività per porti e interporti.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn