Il FLC a “Trasportiamo l’Italia”. Autotrasporto: “Nel futuro, tecnologia e sostenibilità ambientale”

Il Freight Leaders Council ha partecipato attivamente a “Trasportiamo l’Italia”, l’evento che si è svolto ieri a Roma, in preparazione del G7 Trasporti. L’incontro, introdotto da Mauro Bonaretti, Capo di Gabinetto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e chiuso dal Ministro Graziano Delrio, ha messo a confronto le principali associazioni del trasporto merci e i rappresentanti del ministero per affrontare i temi della sostenibilità ambientale, economica, sociale, della telematica applicata ai trasporti e le smart roads.

In rappresentanza del Freight Leaders Council hanno partecipato il Vicepresidente Clara Ricozzi, dando il proprio contributo al tavolo “Mobilità connessa” e il Segretario Romeo Incerti nel gruppo della “Sostenibilità economica”.

“Il trasporto merci ha bisogno di essere connesso – ha dichiarato Ricozzi – anche per ridurre le inefficienze che ancora caratterizzano il settore. Credo che la tecnologia possa essere una risposta preziosa per la tracciabilità delle merci, in particolare per quelle più esposte al deterioramento come alimenti e farmaci. Il tavolo ha concordato sull’esigenza che, per accelerare il processo, sia necessaria una guida super partes, una connessione per le connessioni”.

“Il settore è destinato a un cambiamento radicale dei modelli di mobilità – ha dichiarato Incerti -. L’avvento della guida autonoma cambierà profondamente l’autotrasporto. Se il settore non comincia ad affrontare queste problematiche vi è il rischio di ulteriori pesanti ripercussioni sul sistema delle imprese e sui lavoratori. Occorre risolvere al più presto i problemi economici strutturali, affrontando le problematiche di concorrenza sleale, ma con una forte attenzione ai temi dell’innovazione tecnologica e della sostenibilità ambientale, gli unici in grado di apportare sviluppo e crescita per le nostre aziende”.

Questo Articolo ha 0 Commenti

Lascia un Commento





*